Premio Città di Latina

La faim va tout droit
Regia di Giulia Canella

SINOSSI
Charles ripone le sue speranze in una storia d’amore immaginaria, sperando di scappare dalla sua drammatica relazione che ha con il cibo e con il suo corpo.

NOTE DI REGIA
La faim va tout droit è un piccolo film che parla d’amore e di solitudine. L’intento di regia era di raccontare un disturbo alimentare poco conosciuto, con una narrazione mai scientifica e descrittiva, ma intima ed emozionale.
Ho deciso di tenere il protagonista sempre immerso nel suo contesto domestico, per raccontare sia l’isolamento del personaggio, sia la complessa quotidianità in cui si ambienta la relazione immaginaria con Bijoux. Per questo i campi e i piani scelti sono spesso larghi e statici. La camera si muove solamente quando Charles decide di uscire dalla sua confort zone e dalle mura di casa per mettersi in gioco con qualcosa di diverso da sé.

INFO TECNICHE
Regia: Giulia Canella
produzione: Centro Sperimentale di Cinematografia
anno di produzione: 2017
paese di produzione: Italia
durata: 14’57”
cast: Phénix Brossard | Laura Doni

Premio speciale della Giuria

Ari
Regia di Alex Murawski

SINOSSI
Essere un bambino è difficile, ed essere se stessi lo è ancora di più. Ari, di fronte alle difficoltà che lo accompagnano nel suo percorso di crescita, trova coraggio e determinazione in un modo assolutamente inaspettato.

NOTE DI REGIA
Volevo raccontare di storia di un personaggio che non si piacesse e che si sentisse insignificante ed invisibile. Il mio obiettivo era mostrare un processo di cambiamento che porti il protagonista a sentirsi più accettato, attraverso un percorso che lo veda affrontare difficoltà ed umiliazioni. E’ un lavoro sull’accettare se stessi e sul rischiare di non piacere agli altri per questo.

INFO TECNICHE
regia: Alex Murawski
produzione: Annmaree J Bell
cast: Jaxon-Graham Wilson, Tiarnie Coupland, Alan Dukes
durata: 9’45”
anno produzione: 2015
paese produzione: Australia

Menzione speciale

Food for thoughts
Regia di Davide Gentile

SINOSSI
Un cortometraggio nato da un soggetto che avrebbe dovuto sostenere una pubblicità sociale. L’inattività fisica e il ‘comfort food’ rendono la nostra vita più comoda ma inesorabilmente più malsana. Ogni anno molte persone muoiono per le conseguenze dovute ad un’alimentazione sbagliata ma queste non finiscono sui giornali.

NOTE DI REGIA
L’obiettivo del lavoro di Davide è tratteggiare personaggi in modo da catturare l’ironia e frammenti di vita quotidiana. Food for thoughts è il suo secondo lavoro ed è stato vincitore di numerosi premi internazionali.

INFO TECNICHE
regia: Davide Gentile
produzione: Davide Gentile/ Banjo Eyes Films
anno di produzione: 2016
paese di produzione: GB
durata: 12’20”
cast: Ed Bar, Sim Liz, Liz McMullen

Photogallery Eventi Terza edizione